Dal 26 aprile la ristorazione ha potuto finalmente riaprire i battenti, anche se con molte limitazioni. In questi giorni abbiamo verificato telefonicamente quali locali dotati di uno spazio all’aperto, fra quelli censiti su Torino de La Pecora Nera 2021, avessero deciso di riaccendere i fornelli. 3 insegne cittadine a coprire diversi tipi di offerta così da fornire all’appassionato un’ampia scelta per tornare finalmente a mangiare fuori (QUI la selezione su Roma, QUI quella su Milano). Un’ultima raccomandazione: alcuni dei locali non sono aperti tutti i giorni, essendo la situazione in rapida evoluzione consigliamo di controllare le loro pagine social per conoscere i giorni e gli orari di servizio.

Cannavacciuolo Bistrot

Via Umberto Cosmo, 6 (Gran Madre) – Tel. 011/8399893 – www.cannavacciuolobistrot.it

Porta il nome del famoso chef ma ai fornelli c’è il bravo Nicola Somma, suo allievo da tempi di Villa Crespi. La cucina, d’ispirazione campana, è ricercata e originale, con piatti gourmet da gustare in un bel dehors.

Del Cambio

Piazza Carignano, 2 (Centro) – Tel. 011/546690 – www.delcambio.it

È il ristorante più noto di Torino e in cucina c’è lo chef Matteo Baronetto che coniuga magistralmente tradizione e innovazione, con piatti ben eseguiti e armonici al palato. Splendida la piazza che lo ospita, Piazza Carignano, dove si trova il palazzo omonimo che fu sede del primo Parlamento italiano.

Gaudenzio Vino e Cucina

Via Gaudenzio Ferrari, 2/H (Centro) – Tel. 011/8600242 – www.gaudenziovinoecucina.it

Ristorante contemporaneo con cucina gourmet ma dallo stile informale, questo è Gaudenzio Vino e Cucina. Menù originale supportato da una carta dei vini ristretta ma ben concepita che punta diritto alle etichette naturali e biologiche.

ROMA

Acciuga

Via Vodice, 25A/B (Piazza Mazzini) – Tel. 06/3723395 – www.acciugaroma.it

Federico Delmonte è lo chef di questo ristorante che nel nome sintetizza la filosofia del menù: una buona cucina di mare declinata in modo creativo, supportata da una lista dei vini ridotta e per lo più di cantine marchigiane, con ricarichi ragionevoli; poche le referenze “bio-natur”.

Amami

Viale Gorizia, 21 (Trieste) – Tel. 06/39733382 – www.amamiroma.it

Aperto da quasi due anni, questo locale si presenta come un ristorante-cocktail bar dove è possibile fermarsi per un aperitivo o per una cena. Il menù è variegato e presenta diverse tipologie di piatti che possono andare incontro a una clientela eterogenea: burgers, sushi, primi e secondi, qualche antipasto particolare e infine i dolci, da abbinare anche solo a un miscelato. Molto bello lo spazio esterno, con grandi ombrelloni a proteggere i tavoli con il piano blu lasciato “nudo” e il lungo bancone posto in fondo delimita l’area bar.

Atlas Coelestis

Via Malcesine, 41 (Trionfale) – Tel. 06/35072243 – www.atlascoelestis.it

Atlas Coelestis è un ristorante creativo con alla base un’accurata ricerca di materie prime di eccellenza e che si caratterizza per un’offerta a tutto tondo di grande piacevolezza complessiva. L’ormai celeberrima ambientazione celestiale fa da sfondo a un locale coerentemente arredato con gusto moderno. Bello lo spazio esterno fruibile in estate.