“Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere” non è un mio invito, è un consiglio che dette molti anni fa Gustave Flaubert. Il piacere di leggere può nascere all’improvviso, quando meno te lo aspetti, oppure si coltiva a piccoli passi, leggendo qualche libro ogni tanto, o forse perché ci piaceva addormentarci con la mamma che ci leggeva una favola. Giampaolo Sodano