di REDAZIONE

Negli Stati Uniti avrebbero definito Franco Fedeli un self-made man, un uomo partito letteralmente dal nulla che nel corso di una vita laboriosa ha creato un impero economico di tutto rispetto. Questa biografia ricostruisce la sua straordinaria avventura e racconta le tappe di un successo formidabile. Nato a Cascia, a tredici anni Franco Fedeli approdò a Roma per lavorare come semplice garzone di bottega. Lavorava e imparava i segreti del commercio alimentare. Era determinato a diventare qualcuno nel mondo degli affari. Aveva grinta, tenacia, e la consapevolezza di possedere una mente acuta in grado di andare rapidamente al nocciolo dei problemi. A diciotto anni si mise in proprio e diede inizio alla scalata verso il successo. Aveva ambizione e orgoglio. Era anche sicuro di avere un fiuto fenomenale per gli affari e un fisico capace di sopportare la fatica senza difficoltà.

Oggi, a settantanove anni, controlla un impero economico composto da una catena di quasi sessanta supermercati distribuiti in tre Regioni, oltre a un albergo, un centro commerciale, un centro sportivo, bar e pasticcerie. Appassionato di calcio, è stato titolare di alcune squadre di serie C. Memore dei suoi difficili anni infantili, si è distinto più volte per la sua generosità nei confronti delle persone più bisognose. Cosa che gli ha fatto guadagnare le simpatie di Papa Francesco, il quale ha voluto riceverlo in Vaticano per dirgli personalmente grazie.

Questa sua biografia ha una seconda dimensione, perché sullo sfondo si può leggere anche la storia d’Italia dal dopoguerra a oggi.