PROGETTO PER L’INSTALLAZIONE DEL PRIMO BOSCO URBANO SULLA TERRA, COMPOSTO DA 4 ALBERI BIONICI FOTOCATALITICI NANOTECNOLOGICI DI METRI 20 CADAUNO, CHE PASSIVAMENTE GRAZIE AI RAGGI UV DEL SOLE CONTRIBUISCONO ALLA BONIFICA AMBIENTALE DELLA ZONA CIRCOSTANTE COME UN BOSCO DI 1200 ALBERI DI ALTO FUSTO.

DOPO L’ANTROPOCENE CAUSATO DAGLI EVENTI RECENTI E GUERRE IN CORSO, L’UOMO BIONICO TRANSUMANO, RIDISEGNATO DALLA SCIENZA DOVRA’ RIDISEGNARE L’AMBIENTE IN CUI VIVE UTILIZZANDO LE SCOPERTE SCIENTIFICHE E TECNOLOGICHE PER MIGLIORARE GLI ASPETTI DELLA CONDIZIONE UMANA E AMBIENTALE RICORDANDOSI CHE E’ PARTE INTEGRANTE DELL’AMBIENTE IN CUI VIVE.

QUESTI MIEI PROGETTI ASSEVERATI DALLA COMUNITA’ SCIENTIFICA INTERNAZIONALE, DAL MINISTERO DELLA SALUTE ITALIANO E DAL CNR PURTROPPO SONO IGNORATI DAI POLITICI, CHE PROMETTONO DI PIANTARE MILIONI DI ALBERI, CHE SE PIANTATI OGGI, APPORTERANNO UN BENEFICIO AMBIENTALE FORSE FRA UNA VENTINA DI ANNI. I MIEI ALBERI APPORTERANNO IL LORO BENEFICIO DAL MOMENTO DELLA LORO INSTALLAZIONE E NON AVRANNO BISOGNO DI ALCUNA MANUTENZIONE.