Salvo Fleres è nato a Catania il 30 giugno del 1956, è laureato in Scienza delle comunicazioni e delle relazioni pubbliche e in Scienze politiche. Ha conseguito un master di secondo livello in Scienze criminologiche.

È stato Senatore della Repubblica, in questa veste ha ricoperto l’incarico di componente della Commissione Bilancio, della Commissione per gli affari dell’Unione Europea, della Commissione Diritti umani di palazzo Madama.

È stato Parlamentare regionale per quattro legislature, Assessore regionale alla cooperazione, commercio, artigianato e pesca, Vice Presidente vicario dell’ARS, Presidente della Commissione attività produttive, componente della Commissione Finanze e Bilancio e della Commissione antimafia del Parlamento Regionale Siciliano, nonché Consigliere comunale di Catania.

È giornalista professionista, è stato redattore capo presso l’Ente Parco dell’Etna, funzionario dei Monopoli di Stato e insegnante.

È autore di diversi saggi di natura politico-culturale, di numerose raccolte di poesie, di monologhi e testi per il teatro, di fiabe e di romanzi.

Per sette anni è stato Garante dei diritti dei detenuti della Regione Siciliana.

È stato inoltre coordinatore nazionale della Conferenza nazionale dei garanti regionali dei detenuti, componente della Conferenza Nazionale dei Presidenti dei Parlamenti Regionali, Vice Presidente nazionale della Federazione Internazionale dei Diritti dell’Uomo, Presidente del Consiglio Regionale dei Consumatori e Utenti, Presidente della Commissione Trasparenza della Regione Siciliana, vice presidente della Fondazione Federico II, presidente della FFF, ed ha rappresentato la Sicilia nella Conferenza dei Presidenti delle Assemblee Legislative Regionali d’Europa e nella Conferenza delle Regioni Periferiche e Marittime d’Europa.

In atto dirige il periodico on line “Metropolis più” ed è opinionista del Quotidiano di Sicilia, del settimanale I Vespri e di alcune emittenti televisive, nonché presidente dell’associazione culturale Italia Costituente, portavoce/segretario del Movimento Unità Siciliana-Le Api e componente dell’esecutivo nazionale di Mezzogiorno Federato.