di FRANCO D’ALFONSO

Le tesine di settembre sono un tentativo di raccogliere il dibattito ed il confronto che in questi tre mesi ha impegnato le forze civiche raccolte dalle associazioni Alleanza Civica del Nord, Civici per l’Italia Mediana e Mezzogiorno Federato, che ha portato all’ipotesi di costituzione di una Federazione dei movimenti e liste civiche. Le Tes(ine) sono state redatte prima del voto del 25 settembre, nella convinzione che la lettura della situazione politica e sociale del nostro Paese non avesse bisogno di unna prova elettorale ad esito preconfezionato e sono state solo parzialmente editate ed integrate.

Lo scopo delle Tes(ine) a questo punto è quello di fare da canovaccio ed agenda per le assemblee e i confronti territoriali che si terranno nelle prossime settimane e che si concluderanno con una assemblea costituente che i Civiciperl’Umbria propongono svolgersi ad Assisi.

I dibattiti che precederanno la ancora ipotetica assise di Assisi dovranno innanzitutto confermare il documento politico e di valori elaborato dalla “commissione Rolando” e impostare la decisione in merito a diversi punti contenuti nelle “Tes(ine)” fra i quali ricordo: 1. la conferma dell’impegno per l’abrogazione della legge elettorale Rosatruffam;

2. la priorità del tema politico dell’astensionismo;

3. la possibilità di dover scegliere tra il progetto di un teorico partito riformista costruito con il Terzo Polo (che in realtà è il sesto polo, meglio lista, dopo il voto) e la suggestione politica del Semaforo, che veda il civismo “progressista” protagonista nel filone sociale e ambientalista.